Studio Dentistico Rizzuto ::Servizi

I ns Servizi

Rx Panoramica

Nel settore della radiologia ci sono stati progressi tecnologici notevoli nel campo della diagnostica per immagini: l'immagine radiologica tradizionale è oggi supportata dalla tecnologia digitale, che permette di acquisire immagini in maniera immediata, senza tempi di attesa. Questa tecnologia permette una maggiore precisione diagnostica ed è in grado di fornire informazioni più dettagliate ed elaborate, grazie anche all'assistenza di software specifici per la visualizzazione. L'esperienza maturata in questo settore, ci permette di garantire interventi con massimi stardard di qualità, a partire da diagnosi cliniche accurate e da piani di intervento personalizzati, elaborati sulle reali esigenze di ogni paziente. Lo Studio Odontoiatrico Rizzuto è in grado di effettuare radiografie complete dell'arcata dentale, necessarie per verificare lo stato di salute del dente, compresa la radice e l'osso alveolare. La vudeoradiologia digitale consente una visualizzazione chiara della zona dentale, in tutta sicurezza per il paziente.

Igiene Orale e Profilassi

Con questa definizione si comprendono tutte quelle manovre praticate dalle igieniste dentali al fine di eliminare tartaro e placca.
Le manovre di igiene orale e professionale sono diverse:
- ablazione tartaro: rimozione dei tartaro sopra-gengivale e (polish) lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta da profilassi
- levigatura radicolare: rimozione del tartaro sub-gengivale a livello delle tasche parodontali, previa anestesia locale senza ago se necessaria
- istruzioni di igiene domiciliare, filo interdentale, spazzolamento, uso dello scovolino e mezzi ausiliari per portatori di protesi;
- mappa parodontale della bocca intera con misurazione delle tasche.

Fluoroprofilassi

Se eseguita dai 6 ai 12 anni, cioè durante la fase di perdita dei denti da latte, la Fluoroprofilassi ha lo scopo di indurre la formazione di uno smalto più resistente dei denti definitivi, in modo da prevenire la formazione di carie. La terapia consiste nella somministrazione durante il periodo scolastico di pastiglie al fluoro, in quantità e dosaggio variabile in relazione a varie caratteristiche riguardanti non solo il piccolo paziente, ma anche l'ambiente in cui vive: infatti la fluorizzazione delle acque (sia del rubinetto che in bottiglia) e dei dentifrici rende indispensabile la personalizzazione delle cure. Nell'adulto, invece, la fluoroprofilassi è generalmente consigliata a quei pazienti che presentano un'elevata cariorecettività, cioè i cui denti si cariano con estrema facilità. In questo caso si eseguono dette sedute di applicazione di un apposito gel di fluoro che rinforza lo strato superficiale dello smalto in modo da ridurre se non annullare la frequenza con cui insorgono le carie.

Sbiancamento

Il consumo di caffè, succhi di frutta e vino può causare macchie sulla superficie dei denti e minare di conseguenza lo splendore del sorriso. La nostra bocca è un vero e proprio biglietto da visita, curarla in maniera periodica, sottoporsi a controlli dentistici e trattamenti d'igiene orale mirati è essenziale. Nel caso in cui i normali trattamenti non riescano a riportare la dentatura al grado di brillantezza e candore desiderato esistono tecniche e prodotti in grado di sbiancare in maniera ottimale. Affidarsi ad uno specialista accreditato per questo servizio assicura un risultato soddisfacente e sicuro. Lo Studio Odontoiatrico Rizzuto usa procedure e sostanze all'avanguardia, rapide e sicure, che garantiscono un efficace sbiancamento dentale in tempi molto brevi. Lo studio effettua anche interventi per correggere inestetismi del sorriso con interventi di ortodonzia invisibile. Lo sbiancamento dentale è un intervento rapido e indolore, ottenuto tramite l'utilizzo di particolare paste leggermente abrasive e sbiancanti: per prenotare una seduta o per richiedere maggiori informazioni sulle tecniche utilizzate e gli altri servizi offerti è possibile contattare gli incaricati dello studio.

Conservativa

La conservativa è quella branca dell'odontoiatria volta alla prevenzione, atta diagnosi, al piano di trattamento ed alta riabilitazione delle patologie che coinvolgono i tessuti duri del dente (smalto, dentina, cemento). quali la carie, le abrasioni meccaniche (errato spazzolamento), le erosioni chimiche (azione degli acidi) e, entro certi Limiti, L'usura dentaria (parafunzioni, bruxismo, serramento, digrignamento). Il trattamento viene effettuato attraverso la rimozione dei tessuti cariati o danneggiati e La ricostruzione dette cavità per mezzo di materiali da otturazione (resine composite, cementi vetroionomerici). Qualora le cavità presentino dimensioni notevoli, è possibile realizzare restauri adesivi con tecnica indiretta (intarsi), realizzati, cioè, dal laboratorio odontotecnico. Nel caso di denti devitalizzati, te moderne tecniche adesive permettono di impiegare perni in fibra di vetro o di quarzo cementati all'esterno; interno dei canali radicolari, al fine di incrementare la ritenzione dei restauri coronali. inoltre, si occupa delle procedure di Sigillatura, ossia della chiusura dei solchi e delle fossette occlusali dei denti maggiormente preposti alla masticazione (premolari, molari) per mezzo di resine adesive fluide, in particolare nei bambini e negli adolescenti,

Endodonzia

L'Endodonzia è la branca dell'Odontoiatria che si occupa delle patologie della polpa (il cosiddetto "nervo") dei denti e degli effetti che tali patologie possono causare sia sui tessuti ossei limitrofi alla radice del dente (i cosiddetti "granulomi), sia sui tessuti mucosi corrispondenti ai denti interessati. I principali interventi di questa specialità riguardano i trattamenti dei canali dei denti con la polpa ormai necrotica o con carie così profonde da creare un dolore intenso e prolungato. Il medico Endodonzista procederà al trattamento del dente con una cura canalare (più comunemente detta devitalizzazione) permettendo di conservare denti non vitali per lunghi anni. Infine con la terapia canalare è possibile salvare denti già devitalizzati che vanno ritrattati ed eliminare granulomi e infezioni all'apice dentale (ritrattamento canalare). La riabilitazione orale protesica è un intervento multidisciplinare in ambito odontoiatrico finalizzato al recupero funzionale ed estetico della masticazione e della fonazione.

Protesi fissa e mobile

La riabilitazione protesica si può realizzare con la:
• Protesi totale mobile (dentiera)
• Protesi mobile scheletrata (scheletrato)
• Protesi fissa (ponti e corone)

Chirurgia Orale

La chirurgia orale è un ramo dell'odontoiatria che comprende una serie di interventi chirurgici che possono essere effettuati nel cavo orale del paziente. Presso lo studio dentistico Rizzuto si pratica una grande e recente innovazione della moderna Odontoiatria che è rappresentata dalla chirurgia piezoeletttrica. La chirurgia piezoelettrica permette di effettuare una serie di interventi odontoiatrici in maniera poco traumatica, precisa e sicura sulle ossa mascellari, nel completo rispetto assoluto delle strutture vascolari e nervose situate in prossimità della zona di intervento. Si tratta di un'attrezzatura d'avanguardia e che ha sovvertito le tecniche tradizionali, aprendo una nuova strategia d'intervento nell'implantologia, nella paradontologia, nell'ortodonzia, nella chirurgia maxillo-facciale, etc. La chirurigia piezoelettrica non è altro che un bisturi che sfrutta un principio fisico con onde ad ultrasuoni che consentono di tagliare l'osso con precisione micrometrica, preservando i tessuti vicini e, di conseguenza, rendere possibile un minore sanguinamento, una guarigione più rapida e senza ematomi e dolore postoperatorio. Anche dal punto di vista psicologico, gli interventi odontoiatrici eseguiti sui pazienti grazie alla chirurgia piezoelettrica, diventano meno traumatici. Le applicazioni della chirurgia piezoelettrica in Odontoiatria sono numeros e con risultati davvero eccellenti. Si possono effettuare interventi che vanno dalla semplice di denti e radici fratturate all'interno dell'osso, all'avulsione dei denti del giudizio inclusi e/o in disodontiasi, all'esportazione di cisti e di tessuto infetto intorno ai denti, prelevare piccoli innesti di osso per rigenerazioni correttive delle creste alveolari atrofiche, preparare i siti implantari che consentono di inserire gli impianti in titanio dentro l'osso in maniera atraumatica e con precisione chirurgica.

Implantologia

Gli impianti in titanio, sostituiscono nelle soluzioni protesiche fisse le radici dei denti naturali andati persi. Quando mancano uno o due elementi, questi possono essere sostituiti da impianti che andranno protesizzati singolarmente. Dai tre elementi in su si può realizzare un ponte che utilizzi gli impianti come pilastri sostituendo anche gli elementi intermedi, fino ad arrivare al ponte circolare su impianti, che prende il nome di "All-on-four" e permette di riabilitare in modo fisso l'intera arcata sfruttando quattro impianti per ancoraggio. In alcuni casi si può realizzare anche un'overdenture, cioè una protesi ancorata a due impianti che, se da una parte prevengono un'ulteriore riassorbimento dell'osso, dall'altra funzionano come degli automatici, migliorando complessivamente la stabilità della protesi. In aree esteticamente rilevanti già al termine dell'intervento di inserimento degli impianti si può connettere uno corona protesica provvisoria, con evidenti vantaggi dal punto di vista estetico.

Paradontologia

La malattia parodontale è una malattia batterica che distrugge i tessuti di supporto dei denti (gengiva, legamento parodontale e osso). E' causata sia da una predisposizione genetica, sia dai germi presenti nella bocca che si possono anche trasmettere da una persona all'altra. Generalmente i sintomi sono evidenti solo quando la malattia è in stadio avanzato, ossia quando si presentano il sanguinamento delle gengive e la mobilità dentale. Mentre la gengivite è un'infiammazione che riguarda solo la gengiva portando al sanguinamento, la parodontite è, al contrario, una patologia che danneggia l'osso. Le conseguenze della malattia parodontale possono così riassumersi:
- Perdita dei denti.
- Perdita di gengiva.
- Malattie cardiovascolari incluso l'infarto del miocardio.
- Problemi muscolari.
- Problemi articolari.
- Rischio di parto prematuro e neonati sottopeso (se in gravidanza).
- Problemi con altri organi.
Come si diagnostica la parodontite? Attraverso la propria storia clinica, le radiografie, il sondaggio parodontale, la coltura batteriologica e le analisi genetiche. Quando un paziente soffre di malattia parodontale, si raccomanda di far visitare l'intera famiglia in modo da valutare 'eventuale predisposizione genetica. A differenza della gengivite da cui si può guarire, la malattia parodontale, una volta instaurata, si può solo bloccare senza recuperare l'osso. A tal fine è fondamentale una diagnosi precoce e avviare rapidamente il trattamento che non è assolutamente doloroso. La Gengivite si cura con l'eliminazione dei fattori causali (placca batterica e tartaro). Contrariamente la Parodontite si blocca innanzitutto con la corretta igiene orale, quindi con la levigatura delle radici, con la Detartrasi, con la Chirurgìa parodontale, gli antibiotici e gli antisettici. Le visite perìodiche previste nel piano di trattamento sono fondamentali per il successo a lungo termine. La manutenzione, infatti è, importante quanto il trattamento.

Ortodonzia

Caso clinico di paziente di 7 anni
Trattamento ortodontico in due fasi in giovane paziente di 7 anni che presenta una discrepanza dento alveolare, protrusione del mascellare superiore, arcata superiore contratta e affollamento dentale. Nella prima fase di trattamento l'obiettivo è di recuperare un corretto rapporto tra le due arcate dentali attraverso un trattamento non estrattivo. E' stata applicata un'apparecchiatura fissa in associazione ad un apparecchio Funzionale.Un trattamento ortodontico in due fasi dipende da situazioni legate alla posizione irregolare dei denti, permanenti o da latte, su un'arcata o su entrambe Le arcate. La Loro correzione mediante un trattamento ortodontico intercettivo determina il miglioramento sia dei tessuti duri che dei tessuti molli dell'apparato masticatorio di vostro figlio/a. Situazioni di grave disallineamento degli incisivi posso portare, se interecettate, a soluzioni non estrattive in una fase successiva della dentizione.L a correzione di una protrusione superiore, come in questo caso clinico, riduce tra l'altro il rischio di frattura da trauma dei denti frontali eccessivamente protrusi. Ortodonzia letteralmente significa "dente dritto"; è la disciplina dell'odontoiatria che risolve i problemi estetici e funzionali conseguenti al mal posizionamento dei denti e si avvale di apparecchi fissi, mobili e di quelli di ultima generazione, l'lnvisalign. L'ortodonzia non si occupa solo di donare al paziente un sorriso esteticamente bello ma anche di controllare ed eventualmente guidare la crescita ossea dei mascellari attraverso l'uso di apparecchiature ortopediche: queste possono essere usate solo nei pazienti molto giovani, in età preadolescenziale. Le condizioni che portano ad un'alterata crescita ossea dei mascellari sono per lo più ereditarie e se non trattate per tempo possono causare gravi disturbi funzionali nell'età adulta; da qui l'importanza di una semplice visita di controllo già verso i 10-12 anni che consente di intercettare i casi che richiedono un intervento precoce dell'ortodonzista pediatrica. Gli apparecchi ortodontici tradizionali si dividono in fissi e mobili. L'ortodonzia Fissa si avvale di attacchi ortodontìci definiti multi brachets che consistono in piccole placchette metalliche cementate sulla superficie dei denti; i brachets vengono collegati a un arco metallico che consente di spostare i denti nella posizione corretta. Gli apparecchi dell'ortodonzia mobile sono dispositivi costituiti solo da un arco metallico e possono essere tolti dal paziente nei pasti o durante le attività sportive. Le condizioni che portano ad un'alterata crescita ossea dei mascellari sono per Lo più ereditarie e possono causare gravi disturbi funzionali nell'età adulta L'ortodonzista negli adulti esegue principalmente trattamenti di ortodonzia estetica, ovvero si occupa di altineare in modo perfetto i denti dei settori frontali (incisivi e canini); per questo tipo di trattamento, dal valore puramente estetico, è disponibile da pochi anni, un'innovativa apparecchiatura dal confort ed dall'estetica ineguagliabili rispetto ai tradizionali apparecchi multibrachets. Affinché il trattamento ortodontico abbia successo, sono indispensabili due fattori: la compliance, intesa come la dedizione del paziente nell'ascoltare le indicazioni fornite dall'ortodontista, e un'ottima igiene orale, estremamente importante in quanto gli apparecchi costituiscono zone di ricettacolo di cibo e batteri, aumentando il rischio di carie e malattia parodontale che potrebbero causare il fallimento dell'intero trattamento.

Sedazione cosciente

Consente al paziente di stare sulla poltrona odontoiatrica con la stessa tranquillità con cui starebbe sulla sua poltrona preferita. Consiste nella somministrazione per via endovenosa di quantità piccolissime di farmaci che attenuano le risposte emotive, non sempre facili da controllare, che si manifestano durante la seduta odontoiatrica. Oltre a questo stato di benessere che i pazienti apprezzano moltissimo, la sedazione cosciente determina una grande stabitità della pressione arteriosa che rende molto più agevole il lavoro del chirurgo e meno intensi gli effetti post-operatori. Il controllo della pressione ed il monitoraggio continuo delle funzioni vitali aggiungono un elevato fattore di sicurezza per i pazienti portatori di patologie complesse e consentono un'agevole esecuzione delle cure odontoiatriche anche ai pazienti affetti da crisi di panico e da reazioni involontarie non controllabili.

Odontoiatria estetica

Un buon sorriso è il giusto risultato di una buona pianificazione e di un corretto trattaemnto odontoiatrico: armonia e funzione sono i giusti obiettividi odontoiatra e paziente, che sempre più spesso richiede il puro raggiungimento della migliore estetica dentale. Combinando le nuove tecnologie presenti presso il nostro studio e grazie ai nuovi materiali riusciamo a raggiungere risultati eccellenti.
Faccette in Ceramica e Corone in Ceramica integrale
Le faccette in ceramica sono, nella maggior parte dei casi, la risposta più completa nel restauro dei settori anteriori, in quanto la ceramica rappresenta uno dei materiali più biocompatibili e con migliori caratteristiche estetiche, essendo ben tollerata dai tessuti gengivali, resistente alle abrasioni e alle colorazioni. Le faccette consistono in sottili lamine di ceramica che vengono cementate sulla superficie esterna del cliente. Richiedono una preparazione del dente estremamente conservativa, garantendo risultati estetici eccellenti. Le indicazioni principali si hanno in casi di diastemi (spazi) tra i denti anteriori, malformazioni dentali (ad esempio denti canoidi), denti fratturati o usurati e discomici, nel caso in cui le tecniche di sbiancamento non abbiamo dato i risultati sperati.